Terzo posto per Gabriele Gardel

SILVERSTONE (Gb) – Dopo quattro anni di intenso lavoro di sviluppo della Jaguar GT3, e il relativo scotto pagato cammin facendo alla ricerca dell’indispensabile miscela tra prestazioni e affidabilità, quello di Pentecoste è stato un weekend finalmente generoso di concrete soddisfazioni per Gabriele Gardel e più in generale per l’intero Emil Frey Racing Team.

Rinato appunto negli scorsi anni, dopo che la scuderia originale era stata chiusa all’inizio degli anni Ottanta dal fondatore Walter Frey, il team confederato è infatti salito sul terzo gradino del podio di classe nella gara di Silverstone, valida per le Blancpain Endurance Series, ovvero il campionato internazionale numero 1 per le vetture Gran Turismo.

In quella che per la Jaguar è la gara di casa, Gardel e i suoi compagni d’equipaggio Lorenz Frey e Fredy Barth hanno dunque portato la GT3 della Emil Frey Racing a uno splendido terzo posto di classe PAM (e 16esimo assoluto in un lotto complessivo di una sessantina di vetture al via) alle spalle di un’Aston Martin Vantage e di una Nissan GT-R Nismo.

“È davvero un grande successo ed è un’enorme gioia vedere che dopo un lavoro durato quattro anni ora siamo finalmente in grado di competere per il podio – ha raccontato il pilota ticinese – Poter correre su una Jaguar e nello stesso tempo venderle in qualità di concessionario, è estremamente motivante. Ora dobbiamo però rimanere concentrati per il prossimo appuntamento al Paul Richard, perché il campionato è ancora molto aperto”.

(fonte: Ticinonline)